La Firenze del Sud: così è chiamata la città barocca di Lecce per le meravigliose opere architettoniche sparse per le vie del centro storico. Monumenti, chiese, piazze e palazzi richiamano ogni anno migliaia di turisti che entusiasti e col naso all’insù percorrono le viuzze della parte antica della cittadina salentina, ammirando la bellezza delle decorazioni barocche, la splendida pietra bianca leccese, con cui sono stati costruiti la maggior parte dei monumenti, che diffonde la calda luce del sole e rendendo dorato ogni angolo della città.

Tra i tanti monumenti, la Basilica di Santa Croce a Lecce è l’esempio più esplicito e caratteristico del barocco leccese. Nascosta tra le vie del centro storico, si apre come un sipario in tutto il suo splendore allo sguardo attonito del visitatore. L’infinità delle decorazioni e lo spettacolo architettonico che rappresenta lasciano esterrefatti e senza fiato. Putti, statue, cariatidi, animali, motivi floreali, ermafroditi, angeli, stemmi religiosi, elementi massonici: la facciata della basilica di Santa Croce è un susseguirsi di immagini e simboli che lasciano lo spettatore ammirato ad osservare per interi minuti ogni piccolo angolo, cercando di cogliere quanti più elementi è possibile.

I lavori di costruzione della basilica durarono circa 150 anni, e diversi architetti e scalpellini si susseguirono nel corso di tanti anni caratterizzando, ognuno di loro, la parte dell’opera a cui si dedicarono. Gabriele Riccardi, Francesco Antonio Zimbalo, Giuseppe Zimbalo e Cesare Penna furono i più importanti architetti che hanno creato, seguendo il loro stile caratteristico, questa suggestiva opera architettonica. A Cesare Penna è attribuita la costruzione dello splendido rosone, una delle più elaborate decorazioni artistiche dove, nascosti tra i vari elementi, i maestri scalpellini hanno scolpito il loro volto, quasi a firma della loro opera.

La basilica di Santa Croce è l’espressione più completa e ricca del barocco leccese, un vero e proprio trionfo decorativo e architettonico, simbolo di un’epoca che ha caratterizzato l’intera città e che oggi continua ad affascinare in tutto il suo splendore.

Per soggiornare a Lecce consigliamo i seguenti Hotel

  1. Patria Palace Hotel: Hotel 5 stelle a Lecce; lusso e servizi di prima classe nel cuore di Lecce, vicino alla Basilica di Santa Croce ed a Piazza Sant’Oronzo
  2. Risorgimento Resort: Nuovissimo Boutique Hotel nel centro storico di Lecce, a pochi passi da Piazza Duomo e dal cuore della Lecce barocca
  3. Eos Hotel: di recente apertura, situato fuori dal centro storico, è un innovativo hotel 3 stelle che propone camere dall’arredamento personalizzato e dotate di comfort moderni.
Taggato su: ,
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *