Istituito nel 2001 per tutelare la valle del fiume Alcantara sul territorio dei comuni della provincia di Messina e di Catania, il Parco Fluviale dell’Alcantara è un prezioso tesoro naturale che ospita al suo interno tantissime specie animali e vegetali in contesto paesaggistico di estrema bellezza.

Il fiume Alcantara nasce alle pendici del Monte Soro, sui Nebrodi, e scorre per circa 50 chilometri attraversando numerosi comuni delle due province siciliane per sfociare sulle Rocce Nere di Giardini Naxos, considerata la prima colonia greca in Sicilia.

Tanti i boschetti addossati sulle rive del fiume, mentre nelle fredde e limpide acque vivono trote, anguille, granchi, tartarughe, carpe. Uno spettacolo affascinante e singolare è quello offerto dalle numerose gole, canyon naturali risultanti, probabilmente, da un evento sismico che fece spaccare in due una vecchia colata lavica dell’Etna.

Tra questi canyon scorre placido l’Alcantara, richiamando turisti e visitatori in ogni periodo dell’anno, soprattutto durante la stagione estiva, che si lasciano incantare dallo stupefacente spettacolo della natura.

Questa è la patria per chi ama il trekking o il canyoning dove potrà scoprire un pezzo di Sicilia tra storia, natura e tradizioni. Tante sono, infatti, le testimonianze storiche disseminate lungo l’intera valle a conferma delle profonde radici storiche di questa grande isola.

Taggato su: , ,
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *