Il Parco Nazionale del Vesuvio: quando si pensa a Napoli o alla Campania, la prima immagine che colpisce immediatamente la mente è quella del vulcano più famoso e più studiato al mondo che fa da sfondo al bellissimo panorama del golfo di Napoli. Il Vesuvio è stato da sempre un vulcano molto particolare per via della sua storia e delle sue eruzioni che, nel corso dei secoli, hanno segnato profondamente la storia dell’intero territorio.

Il Vesuvio è, in realtà, un vulcano a recinto costituito, cioè, da un cono esterno tronco, il Monte Somma, con una cinta muraria dentro la quale si trova il cono più piccolo rappresentato dal Vesuvio. Un luogo di una rilevanza storica, naturalistica e paesaggistica notevole che negli ultimi anni è stata ancor più rivalorizzata. Il Vesuvio è, infatti, un museo a cielo aperto perché dall’ottobre del 2005 i tornanti che salgono verso la cima del cratere ospitano dieci sculture giganti nell’ambito della mostra permanente denominata Creator Vesevo.

Un suolo lavico molto ricco quello vesuviano, per via di tanti sali minerali e dal clima mite mediterraneo, che dà vita ad innumerevoli specie vegetali che crescono lungo le sue pendici. In un progetto di valorizzazione del territorio e salvaguardia di valori antropologici, archeologici, storici, architettonici e delle attività agro-silvo-pastorali e tradizionali, è stato costituito, a metà degli anni Novanta, il Parco Nazionale del Vesuvio.

Un parco sui generis perché si tratta, in pratica, di valorizzare e promuovere il vulcano più famoso del mondo e uno dei cinque vulcani più pericolosi della terra.

Il fascino e la natura selvatica che circondano il Vesuvio attirano migliaia di visitatori che hanno la possibilità di immergersi in questo territorio così particolare ed entrare in contatto con la flora e la fauna di un luogo davvero unico, come unici sono i sapori dei tanti prodotti che sulle pendici somma-vesuviane vengono coltivati. I gustosi pomodorini, le uva da cui si ricava un ottimo vino, la frutta, gli ortaggi: sapori che conservano la tradizione e il calore di un territorio dalla forte personalità.

Taggato su: , ,
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *