Il fascino di Punta Carena a Capri.  Una delle più belle passeggiate nell’isola di Capri è quella che, partendo dalla piazzetta Caprile, conduce a Punta Carena, l’estremità sud-occidentale dell’isola sulla penisola del Limmo, nome che deriva dal latino limen e significa confine.

Il sentiero di una volta, poco ombreggiato e poco agevole da percorrere, ha lasciato il posto ad una strada asfaltata di circa quattro chilometri che ospita ai bordi pini ed eucalipti che recano sollievo ai turisti che continuano a scegliere il percorso pedonale per giungere all’estremità dell’isola e godersi uno spettacolo naturale con un mare meraviglioso. Tante le calette e le piccole scogliere in cui sdraiarsi al sole e fare il bagno in acque splendide.

Sull’estremità troneggia uno dei più grandi fari d’Italia e dei più importanti del Tirreno, il faro di Punta Carena, alto 40 metri dalla base e 76 dal livello del mare. È costituito da una torre ottagonale in muratura con lanterna e galleria e percorrendo 140 scalini, a spirale, si raggiunge l’abitacolo della lanterna che emana la sua luce fino a circa 32 miglia lontano dalla costa.

Punta Carena offre spettacoli naturali a dir poco emozionanti. Da questo lato dell’isola il fondale declina molto rapidamente e al tramonto si ha l’impressione di essere parte integrante di uno splendido dipinto.

Molti i ristoranti e gli stabilimenti balneari alla moda dove potersi concedere vacanze indimenticabili assaporando le pietanze della cucina locale, l’ottimo pesce fresco pescato direttamente dai pescatori del luogo, sorseggiare un buon bicchiere di vino o un ottimo caffè davanti ad un suggestivo panorama cullati dal suono delle onde del mare e al chiarore della luna.

Taggato su:
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *