San Gimignano: Vacanze nella Manhattan del Medioevo

torri // san gimignano

Immersa nel verde della campagna toscana, a metà strada tra Firenze e Siena, sorge San Gimignano, la città delle torri. Dichiarata nel 1990 dall’Unesco patrimonio culturale dell’Umanità, San Gimignano racchiude nelle sue mura duecentesche tutta la sua storia, la sua cultura e la sua grande particolarità.

Costruita su di un sito abitato dagli Etruschi, San Gimignano sorge su di un piccolo colle da cui svettano le sue bellissime 14 torri di epoca medievale. Si dice che nel Trecento ve ne fossero ben 72, fatte costruire dalle nobili famiglie locali a dimostrazione di ricchezza e potenza.

La più antica, Torre Rognosa, detta anche Torre del Podestà, è alta 52 metri e, in realtà, doveva essere la torre più alta in assoluto della città secondo lo statuto del 1255, che vietava a qualunque privato cittadino di innalzare torri più alte della Rognosa.

Il divieto non venne però rispettato dalle due potenti famiglie della zona che innalzarono delle altre torri più alte; Torre Grossa, coi suoi 54 metri di altezza, è oggi la torre più alta di San Gimignano, l’unica aperta al pubblico da cui si può ammirare un panorama mozzafiato dell’intera città e della campagna toscana circostante.

Proprio per la presenza delle tante torri che invogliano a passeggiare nelle caratteristiche stradine con lo sguardo rivolto verso l’altola si può oggi pensare a San Gimignano come la Manhattan del medioevo.

San Gimignano, attraversata dalla via Francigena, visse un periodo molto fiorente nel Medioevo ed in quel tempo si arricchì di opere d’arte, chiese e conventi.

In seguito subì pesantemente le lotte interne tra guelfi e ghibellini e la peste nera, ma proprio il declino e la marginalità di San Gimignano, che ne scaturirono nei secoli seguenti, riuscirono a cristallizzarla nel tempo nel suo aspetto medievale rendendola una città unica e straordinaria, un patrimonio culturale dell’Umanità visitato ogni anno da migliaia di turisti.

Tanti gli itinerari artistici che si snodano nel suo centro storico: dal Duomo di architettura romanica, al Palazzo del Popolo o Palazzo Nuovo del Podestà.

Oggi Palazzo Nuovo del Podestà è sede del Comune e rappresenta uno dei più importanti monumenti di San Gimignano poiché ospita al suo interno il museo civico e la pinacoteca dove ammirare i capolavori di grandi artisti della scuola fiorentina e senese del XIII secolo e la sala di Dante, in cui il grande poeta soggiornò per breve tempo.

Tante anche le manifestazioni storiche e culturali che si svolgono durante tutto l’anno a San Gimignano con l’allestimento di bancarelle d’epoca di arti e mestieri del periodo medievale, sfilate di cavalieri e figuranti in costume, tornei cavallereschi, spettacoli di cantastorie e musici, degustazioni di ottime specialità culinarie e del famoso Vernaccia di San Gimignano, uno dei vini bianchi più pregiati.

San Gimignano: una cittadina da favola, ricca di storia, arte e tradizione!

Hotel e Ville per Vacanze a San Gimignano

Per soggiornare a San Gimignano sono disponibili soluzioni in Hotel, Relais e Ville per soddisfare ogni esigenza turistica: Hotel con vista panoramica e piscina, Hotel benessere con trattamenti termali e tipici casali di campagna toscani immersi nella natura; tra i tanti vi consigliamo:

Hotel La Cisterna – 3 stelle All’interno dell’omonima piazza medievale e con una fantastica sala pranzo panoramica.

Hotel Leon Bianco – 3 stelle Nella centralissima piazza della Cisterna con viste sul paese e sulla Val d’Elsa

Totti Affittacamere Al primo piano di un palazzo all’interno delle mura di San Gimignano, propone camere con uso cucina in un ambiente accogliente e pulito

La Casetta del Borgo a Montignoso non lontana da San Gimignano in un Resort con SPA

Taggato su: , ,
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *