Nello splendido centro storico della città di Firenze, Via de’ Tornabuoni rappresenta una delle strade più lussuose ed eleganti fin dall’epoca rinascimentale caratterizzata dai tanti bellissimi palazzi che vi si affacciano e che ospitano i negozi e le boutique più alla moda. A partire dal XIII secolo, Via de’ Tornabuoni cominciò a delinearsi quale via residenziale e signorile che si presenta oggi. Alti palazzi, torri e logge spiccavano a confronto con l’architettura dell’epoca che prevedeva le case-torri e le piccole abitazioni. Con la costruzione, poi, di Palazzo Strozzi nel Quattrocento, la via assunse in tutto e per tutto il ruolo di via nobile per eccellenza.

Col passare dei secoli, Via de’ Tornabuoni non ha perso il suo fascino e la sua eleganza anzi, tornei parate e giochi di piazza venivano tenuti regolarmente lungo tutto l’asse viario. Nel tempo, sono state apportate modifiche ai vari palazzi che vi si affacciano per permettere l’allargamento della strada, ma nei primi anni del Novecento la via assunse l’aspetto definitivo attuale. Su questa via, il 9 maggio1939 passò il corteo ufficiale di Mussolini ed Hitler acclamati dalla folla che si accalcava lungo il marciapiede.

Passeggiare oggi lungo Via de’ Tornabuoni significa ammirare la bravura e la maestri degli architetti che hanno costruito quelle splendide opere che sono i palazzi e le chiese che caratterizzano la via e che hanno fatto sì che Via de’ Tornabuoni diventasse e mantenesse nel tempo l’appellativo di “salotto buono” della città.

Taggato su:
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *